SDF_Pos_news
Le News di STUDIO DIEFFE srl Studio Dieffe srl

PAGAMENTI ELETTRONICI: DA OGGI PARTE IL CREDITO D’IMPOSTA PER LE COMMISSIONI SUI POS

UN CREDITO D’IMPOSTA NELLA MISURA DEL 30% DEI COSTI ADDEBITATI PER I PAGAEMNTI EFFETTUATI TRAMITE CARTA DI CREDITO, DI DEBITO O PREPAGATE.

Per i pagamenti elettronici parte oggi, 1° luglio, il credito d’imposta per le commissioni sui POS.

Misura prevista dal D.L. n. 124/2019 “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze differibili” – Art. 22 Credito d’imposta su commissioni pagamenti elettronici. Misura nata anch’essa per contrastare l’evasione fiscale e premiare chi favorisce i pagamenti tramite POS.

BENEFICIARI

Potranno beneficiare dell’agevolazione gli imprenditori e i lavoratori autonomi che nell’anno precedente hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 400.000 euro.

CREDITO D’IMPOSTA

Il credito d’imposta sarà pari al 30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate a mezzo di carte di credito, debito, prepagate o altri strumenti di pagamento elettronici tracciabili.

TRANSAZIONI AGEVOLATE

Le transazioni dovranno riguardare esclusivamente cessioni di beni e prestazioni di servizio, rese nei confronti di consumatori privati.

COME SI UTILIZZA IL CREDITO D’IMPOSTA

Il credito d’imposta sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione con F24, a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa.

Questo perché la norma fa riferimento al criterio di cassa, vale a dire, fa riferimento al normale “addebito” delle commissioni in conto corrente, il mese successivo rispetto alle transazioni.

Esempio

Pagamenti elettronici incassati nel mese di luglio 2020: EUR 1.000,00

Addebito pagamenti elettronici incassati nel mese di luglio 2020 sul c/c: mese di agosto 2020

Credito d’Imposta 30%: EUR 300,00

Il credito d’imposta potrà essere utilizzato nel mese di settembre 2020.

 

Vuoi ricevere ulteriori chiarimenti in merito al credito d’imposta sui POS?

 

Inviateci subito un messaggio o mandateci una mail.

Restate sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro, iscrivetevi gratuitamente alla nostra Newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *